RICHIESTA DI CONCESSIONE DI RATEAZIONE

Servizi PA attivi:
Per il modulo è disponibile l'autenticazione tramite SPID/CIE
<p style="text-align:center"><span style="font-size:18px"><strong>RICHIESTA DI CONCESSIONE DI RATEAZIONE</strong></span></p> <p style="text-align:justify">&nbsp;</p>
<p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">E&rsquo; possibile richiedere la <strong>rateazione del pagamento</strong> delle somme dovute in conseguenza di atti di accertamento, di avvisi di liquidazione, di ingiunzioni fiscali o di qualsiasi altro titolo di pagamento regolarmente notificato. La rateazione non &egrave; pertanto ammessa per le somme richieste attraverso atti non notificati.</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">Nel <strong>Fascicolo del Cittadino</strong>, sezione documenti, sono visibili e scaricabili tutti gli atti di pagamento inviati al contribuente con l&rsquo;evidenza del pagamento degli stessi o del mancato pagamento delle somme richieste</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">La concessione della rateazione &egrave; subordinata alla <strong>valutazione della morosit&agrave; pregressa</strong> e della correttezza del contribuente in riferimento all&rsquo;assolvimento degli obblighi relativi ad altri piani di rateazione gi&agrave; concessi. <strong>Non </strong><strong>potr&agrave; essere concessa una rateazione</strong> <strong>di un nuovo debito</strong> nel caso in cui sia stato gi&agrave; emesso un <strong>piano rateale</strong> per il quale <strong>risulti il mancato pagamento</strong> di due rate anche non consecutive.</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">La concessione della rateazione comporter&agrave;, <strong>l&rsquo;accorpamento</strong> di tutti i debiti pregressi, ad eccezione di quelli gi&agrave; rateizzati e di quelli riferiti a procedure cautelari/esecutive in corso</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">Ai sensi dell&#39;art. 13, comma 5 del Regolamento per la gestione della riscossione delle entrate comunali, il <strong>numero delle rate</strong> &egrave; determinato in ragione dell&rsquo;importo complessivamente dovuto per un <strong>massimo</strong> di <strong>36</strong> rate e l&rsquo;importo <strong>minimo</strong> della singola rata non potr&agrave; essere inferiore <strong>a &euro; 50,00.</strong></span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px"><strong>Le rate mensili scadono l&rsquo;ultimo giorno di ciascun mese.</strong></span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">In caso di mancato pagamento di due rate, anche non consecutive:</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">&bull; il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione;</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">&bull; l&#39;intero importo ancora dovuto &egrave; riscosso immediatamente in unica soluzione</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">Sulle somme rateizzate si applicano gli interessi legali maggiorati dello 0,50% come previsto dalla delibera del Consiglio Comunale n. 31 del 08/04/2021.</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">In presenza di <strong>importi superiori a euro 20.000,00</strong>, la concessione della rateazione &egrave; subordinata alla presentazione di idonea garanzia, mediante polizza fideiussoria o fideiussione bancaria che copra l&rsquo;importo totale, comprensivo di oneri, spese e degli interessi o alla cessione volontaria del quinto dello stipendio.</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:12pt"><span style="font-size:13.5pt"><span style="color:black">In caso di presentazione di <strong>polizza fideiussoria o bancaria</strong>, la durata della garanzia deve coprire l&rsquo;intero periodo della rateazione a partire dalla scadenza della prima rata del piano di rateazione&nbsp;con scadenza finale 60 (sessanta) giorni dopo la data di scadenza dell&rsquo;ultima rata al fine di consentire la riconciliazione informatica del pagamento sulla posizione debitoria e la successiva verifica.</span></span></span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">Nel caso il contribuente decida di presentare idonea garanzia attraverso la <strong>cessione volontaria del quinto dello stipendio</strong> si invita a <strong>prendere contatti con l&rsquo;ufficio</strong> inviando una mail al seguente indirizzo <span style="color:black"><a href="mailto:mr.online@comune.milano.it">mr.online@comune.milano.it</a></span> in quanto <strong>il servizio on-line non pu&ograve; essere utilizzato</strong>.</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">E&rsquo; possibile <strong>ridurre </strong>il debito sotto la soglia dei &euro; 20.000,00, evitando cos&igrave; la presentazione di idonea garanzia, effettuando un versamento in unica soluzione, mediante bonifico bancario, della somma eccedente l&rsquo;importo di &euro; 20.000,00. Per questa procedura, &egrave; necessario contattare gli uffici al seguente indirizzo <span style="color:black"><a href="mailto:mr.online@comune.milano.it">mr.online@comune.milano.it</a></span> per avere le relative istruzioni</span></p> <p style="text-align:justify"><span style="font-size:18px">Una volta conclusa la procedura di richiesta di rateazione, qualora la stessa abbia avuto esito positivo, il piano di rateazione, unitamente a tutti i bollettini PagoPa, necessari per il pagamento delle singole rate, verr&agrave; trasmesso a mezzo mail, o a mezzo PEC se il contribuente ne &egrave; in possesso. Si segnala che in ogni caso gli atti e i relativi strumenti di pagamento sono sempre visionabili e scaricabili dal Fascicolo del Contribuente alla sezione documenti</span></p>
 

Comune di Milano, Piazza della Scala, 2 - 20121 Milano Italia
Codice fiscale/Partita IVA 01199250158

  • powered by elixForms
  • versione 1.11.1